mercoledì 28 marzo 2012

Sempre per strada

E insomma, ho continuato l'esperimento di qualche giorno fa. Patty alla mano, prima di affidarla alle ispirazioni di Virginia (ricordatemi di raccontarla, questa storia), ho sbirciato tra un marciapiede e l'altro. Adoro queste atmosfere così poco padane.






martedì 27 marzo 2012

Portici e altre storie

Ho una passione esagerata per i portici. Non si vede neanche troppo nella mia produzione pubblica, ma i miei provini si srotolano sempre in un'infinità di portici.
Sono l'esaltazione delle luci e delle ombre, a volte alte a volte basse, dove le figure umane si cementificano nel portico stesso, cariatidi misteriose.
Bologna è città di portici, si sa, e di ogni fattura.
E a proposito, la piccola dell'ultimo scatto è la mia. Ha la Patty in mano, ma questa, come si dice sempre, è un'altra storia.







lunedì 26 marzo 2012

Una session per caso

Camminare per Bologna, città in cui ho vissuto due anni e che amo sempre, offre mille e più spunti per un fotografo.
Così capita di voler passare per una stradina ma di essere bloccati dall'esibizione di una band.
Qualcuno non ne avrebbe approfittato?






mercoledì 21 marzo 2012

Quadri di strada

L'idea che da un po' mi gironzolava in testa era di osservare - che per me equivale a fotografare - normalissime persone, anche poco fotogeniche quanto ad espressioni o atteggiamenti, per strada ma inserite in un contesto piuttosto drammatico che già avevo in testa e che prescindeva da qualunque ambizione di perfezione tecnica. Non solo.
Volevo rispolverare per l'occasione la mia cara vecchia Patty, una Canon 80 che ha diviso con me tutte le ansie da principiante insegnandomi non poco. Rispolverare è termine giusto, giaceva in un angolo della mia postazione e il timore più grande è che la batteria si fosse fusa al suo interno. Invece no, fedele come sempre e mimetizzandosi nella mia mano, ha assolto alla grande il suo compito.
L'esperimento naturalmente continua.






lunedì 19 marzo 2012

domenica 18 marzo 2012

Tutti pazzi per il cioccolato - Parte Seconda

Nella seconda parte protagonista è la gente, protagonista è la fotografia di strada.
E' mattina, il primo giorno della manifestazione, molti stand sono ancora in allestimento, qualcuno addirittura chiuso. La piccola folla è fatta di curiosi, soprattutto pensionati che comunque riempiono Piazza Grande ogni mattina. E' fatta di signore in bicicletta che si distraggono così dalla loro spesa al Mercato Albinelli, proprio lì dietro l'angolo. E qualche scolaresca, che si alterna sotto il tendone dove raccontano loro storia del cacao e dove, a giudicare dalle loro urla di gioia, fanno assaggiare la mitica cioccolata.






sabato 17 marzo 2012

Tutti pazzi per il cioccolato - Parte Prima

"Parte prima" significa che ho fotografato questo evento sotto due punti di vista molto diversi. Diversa l'ispirazione, diversi gli obiettivi, diversi i protagonisti, diversa l'elaborazione.
L'evento è "Cioccolato Vero", una manifestazione libidinosa per la vista e per il gusto - coinvolgerei anche l'olfatto e magari anche il tatto, peccato per le orecchie - che si ripete da qualche anno a Modena, ricca di spunti e che avevo già avuto modo di fotografare (cliccate qui se siete curiosi).
Il primo aspetto, dunque, che ho voluto prendere in considerazione è stato quello del protagonista vero e proprio: stimolante, da sogno, incredibilmente goloso, in ghingheri e particolarmente bello.







martedì 13 marzo 2012

I resti dell'Onda Gialla

Avrei proprio voluto esserci sabato sera alla festa che ha coinvolto Modena per l'inaugurazione del Museo Casa Enzo Ferrari. Non tanto per l'evento in sé - non sono fanatica di motori tanto meno della Ferrari ma apprezzo che si facciano cose belle e interessanti per dare lustro e memoria storica ad una città - ma per il concentrato di umanità che vi avrei trovato. Tanta gente tutta insieme, in movimento o in fila e con ogni tipo di espressione. Una città vitale che celebra i suoi miti. Una manna per la Nina.
Ma niente da fare. Ho voluto fare allora di necessità virtù e dopo i due giorni di Onda Gialla sono andata alla ricerca dei resti, degli avanzi, delle briciole, dei segni del passaggio ormai solo un ricordo.






venerdì 9 marzo 2012

Selfportrait

Faccio parte di quella categoria di fotografi che non amano essere fotografati nella convinzione assoluta di non essere fotogenici.
Ho in pratica un pessimo rapporto con la mia immagine che non migliora neanche all'idea  di un controllo più diretto attraverso l'autoritratto.
Sistemare la macchina in una qualche posizione alla ricerca di una qualche inquadratura, che poi tanto l'espressione  colta sarà comunque qualificata come "inguardabile", è una fatica a cui non voglio neanche pensare.
Poi mi capita di avere tra le mani il tablet su cui ho appena scaricato un' app fotografica, così per scuriosare mica per fare sul serio. Tento qualche scatto finché quasi per caso (in realtà ho pigiato un tasto che pensavo facesse altro) la fotocamera si gira verso di me e qui comincia il gioco.


domenica 4 marzo 2012

Profumo di libri

E' vero che ormai vado per ebook ed ereader ma non dimentico le origini e il culto del libro-oggetto è sempre vivo. Perciò neanche quest'anno ho rinunciato alla mia capatina, figli al seguito (è domenica, giorno di pausa e riflessione dedicato allo svago e alla cultura: è il caso di ribadire il concetto) a Buk, il Festival della piccola e media editoria.
Libri dappertutto, sui tavoli e tra le mani, sotto gli occhi e in testa. Un piacere da gustare sul momento e da riprendere a casa con i piccoli tesori acquistati.
Ed è un posto in cui anche la Nina si diverte sempre.









giovedì 1 marzo 2012

Uno scatto è per sempre

Non era la prima volta che mi capitava di incontrarlo in giro per Bologna. Era la prima volta però che avevo la Nina con me, ancora odorosa di nuovo.
E' stata la solita occasione da cogliere al volo - guarda, c'è Lucio Dalla - e che fai, non scatti?
Uno scatto è per sempre.